Limiti di velocità per i mezzi pesanti

Il Codice della strada si occupa di regolare i limiti di velocità all’articolo 142, la normativa dedicata alla tutela dei pedoni, degli automobilisti e dei passeggeri. Principalmente i limiti di velocità si dividono in limite massimo e limite minimo, classificando i vari tipi di veicoli in base alla loro tipologia.

I limiti velocità su strada: il caso dei mezzi pesanti

Come abbiamo visto, i limiti di velocità cambiano in base al tipo di veicolo e al tipo di strada che si sta percorrendo. Il comma 3 dell’articolo 142 del Codice della Strada disciplina le categorie di veicoli che non possono superare specifici limiti di velocità. I limiti di velocità per i mezzi pesanti, ossia gli autotreni e le vettura che trainano rimorchi o roulotte, sono chiaramente ridotti a causa della dimensione dei veicoli:

  • 50 km/h sulle strade urbane (ossia nei centri abitati);
  • 70 km/h sulle strade extraurbane secondarie;
  • 70 km/h sulle strade extraurbane principali;
  • 80 km/h sulle autostrade.

Anche se il più delle volte si parla di limiti massimi, in alcuni rari casi, come ad esempio sulle autostrade a tre corsie, può esserci un limite di velocità minimo da mantenere alla guida anche per i mezzi pesanti. Al contrario, in città la velocità massima consentita è di 50 km/h e in prossimità delle scuole può scendere fino a 30 km/h. Nelle strade extra-urbane principali il limite è di 110km/h, si riduce a 90km/h per i neopatentati e in caso di maltempo. Sempre a 90 km/h è fissato il limite massimo nelle strade extra-urbane secondarie. Sia sulle strade extra-urbane principali che sulle secondarie, ci possono essere brevi tratti in cui si richiede di tenere una velocità massima di 70 km/h ma, in questi casi, la variazione deve essere sempre comunicata tramite apposita segnaletica stradale.

Il limite massimo in autostrada è di 130 km/h, 110 km/h se il conducente è un neopatentato (in possesso della patente da meno di tre anni).
Il limite di 130 km/h può scendere a 110 km/h in caso di maltempo e a 50 km/h in caso di visibilità ridotta a causa di nebbia: in questi casi, le variazioni dei limiti vengono segnalate da appositi avvisi situati lungo il percorso. La velocità massima, inoltre, può salire a 150 km/h nelle autostrade a 3 corsie e in tutti quei percorsi le cui caratteristiche progettuali lo consentano, previa installazione dell’apposita segnaletica da parte del concessionario o dell’ente proprietario.

In caso di eccesso di velocità, esistono dei margini di tolleranza per non incorrere in multe e perdita di punti della patente: si tratta di un margine di 5 km/h per velocità massima consentita al di sotto dei 100 km/h e del 5% per velocità superiori ai 100 Km/h. Adesso che hai una visione generale più completa dei limiti imposti dal nostro Codice della Strada, stai attento a non superare la velocità massima richiesta e ricorda di guidare sempre con prudenza.

Altri articoli per

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su linkedin