Cosa si intende con supply chain?

Che cos’è la supply chain? Con questo termine si intende la sequenza di processi coinvolti nella produzione e distribuzione di una merce.

Ottenere la giusta catena di approvvigionamento è un vantaggio incommensurabile per le aziende che può però essere anche un grande problema se non funziona bene specialmente nel mondo moderno, dove i consumatori si aspettano di ricevere le merci più velocemente che mai.

La supply chain è definita come l’intero processo di produzione e vendita di beni commerciali, comprende ogni fase: dalla fornitura di materiali e la fabbricazione dei beni fino alla loro distribuzione e vendita. Gestire con successo le catene di approvvigionamento è essenziale per qualsiasi azienda che spera di emergere oltre che competere.

Logistica e supply chain: perché la gestione è così importante?

Una catena di approvvigionamento efficiente e ottimizzata è essenziale per l’evasione degli ordini dei clienti per un’azienda. Ma se gestita correttamente, può anche comportare costi molto più bassi e un ciclo di produzione più veloce. La supply chain è dunque un termine generico che rappresenta lo sviluppo del prodotto, l’approvvigionamento, la produzione, la logistica. Senza di essa, le aziende corrono il rischio di ridurre i propri clienti e di perdere un vantaggio competitivo nei rispettivi settori.

Una supply chain che funziona bene trasforma i consumatori in clienti abituali, questo perchè sono soddisfatti del modo in cui è stato gestito il processo di acquisto.

Essa però non riguarda solo la creazione del processo di approvvigionamento più efficiente possibile, ma è anche fondamentale per ridurre i rischi e garantire che tutto funzioni senza intoppi.

Ogni fase di questo processo (dai siti di produzione e dai magazzini ai trasporti, alla gestione dell’inventario e all’evasione degli ordini) comporta innumerevoli rischi e possibilità di far deragliare un intero business oltre che l’ordine del cliente.

Ridurre al minimo i ritardi, ottimizzare l’ora del giorno in cui le merci vengono spostate, la durata dell’inventario e il processo di spedizione dell’ordine sono tutti punti che possono avere un enorme impatto sull’operazione. Senza un processo supply chian ottimizzato, la catena di distribuzione di un e-commerce può andare in pezzi.

L’effetto supply chain management Amazon

Grazie ad Amazon i consumatori moderni si aspettano di ricevere i loro ordini prima che mai. Il mercato digitale continua ad espandersi ogni giorno oltre il tradizionale modello di business al dettaglio e, di conseguenza, le aspettative dei clienti crescono. Ciò ha rivoluzionato il modo in cui i professionisti della supply chain devono lavorare per garantire che gli ordini vengano elaborati ed evasi.

Amazon è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Gli ordini vengono elaborati istantaneamente e dovrebbero essere inviati immediatamente al ritiro in magazzino. Con la consegna il giorno successivo e persino la consegna lo stesso giorno, il colosso ha completamente ridefinito il modo in cui operano le catene di approvvigionamento.

Come essere appetibili in un mercato complesso come questo? Grazie a una grande flotta competente e preparata.

Supply chain cos’è: tutti i ruoli della catena

Il chief Procurement Officier (CPO) è un ruolo esecutivo all’interno della catena di supply chain, incentrato sull’approvvigionamento e la gestione della catena per un’azienda. Un CPO si concentrerà sui costi, assicurando che rimangano sotto controllo e cercando costantemente modi per ridurli. Garantirà inoltre che le procedure di appalto dell’azienda siano tutte in linea con le linee guida di conformità interne ed esterne, facendo attenzione al rispetto dei requisiti governativi e aziendali.

Il chief logistic officier (CLO) gestisce il trasferimento di beni o servizi offerti da un’azienda per facilitare le operazioni senza intoppi. Garantirà che i prodotti corretti vengano spediti in quantità accurate entro i tempi stabiliti e fornirà anche supporto logistico all’alta dirigenza in relazione alle sfide che l’azienda potrebbe dover affrontare.

Operations Manager è una figura affine che si occupa di migliorare e ottimizzare le pratiche della catena di approvvigionamento, anch’esso essenziale in un mercato globale in crescita, dove può essere difficile raggiungere il successo.

Concludendo possiamo dire che le funzioni di una catena di supply chain includono lo sviluppo del prodotto, il marketing, molteplici operazioni multichannel, la distribuzione impeccabile e un ottimo servizio clienti. Siete preparati?

Altri articoli per

Condividi questo articolo con i tuoi amici!