Che cosa si intende per logistica green?

Il 5 al 7 ottobre 2022 organizzato da Sena vi è stato il secondo salone dedicato alla logistica Green presso il polo fieristico di Padova.

Valori come la sostenibilità ambientale sono tematiche che in ambito aziendale non possono più essere ignorate. Per fortuna sono molte le imprese B2B che oggi hanno preso coscienza, al di là degli obblighi legislativi, dell’impatto negativo dei processi e gestione merce sull’ambiente e sulle persone, da qui lo sviluppo della green logistics.

Scopriamo insieme quali sono stati gli argomenti e le proposte cardine per minimizzare l’impatto sull’ambiente delle attività di logistica e i servizi di autotrasporto.

La green logistics nelle nuove politiche aziendali

I principi eco-friendly investono oggi per fortuna anche la logistica in merito ai modelli di organizzazione e gestione dei flussi distributivi. Quando si parla di green logistics si parla di
mezzi di trasporto green che si occupano delle normali spedizioni, dello stoccaggio ma non solo. I passi per rendere la logistica più efficiente e green non sono solo connessi all’uso di autotrasporti sostenibili ma a diverse innovazioni della gestione delle consegne e dei magazzini.

Oltre al Trasporto su strada che dovrebbe essere sempre più elettrico o ibrido, applicare la sostenibilità significherà anche dotarsi di modalità logistiche più ecologiche come treni o navi. Utilizzare inoltre dei Packaging riciclabili dal peso e dimensioni ridotte e accorpare più spedizioni della stessa zona per emettere meno Co2.

Le infrastrutture logistiche come i magazzini hanno anch’esse un grande impatto sull’ambiente per l’uso di energia elettrica per climatizzazione, riscaldamento ma anche illuminazione e macchinari interni. Le aziende dovrebbero dotarsi di mezzi alimentati da fonti rinnovabili in edifici eco-compatibili. Anche i tanti tool e i software per la gestione del magazzino sono un fattore di inquinamento. Questi strumenti dovrebbero fungere da alleati per studiare le strade più brevi, o ottimizzare i trasporti ed evitare di viaggiare a vuoto.

Nuovi traguardi di sostenibilità ambientale al Green logistics expo 2022

All’interno della Green logistics Expo tenutasi pochi giorni fa, i 140 espositori, i maggiori player del settore come Interporto di Padova, MSC, Fercam, Mercitalia, G.T.S., hanno raccontato come evitare di impattare sull’ambiente. Attraverso numerosi incontri e convegni sul futuro della logistica in Italia e in Europa. Ci sono stati approfondimenti su Intermodalità, Intralogistica, City Logistics ed E-commerce in cui si è parlato della priorità di rendere più efficienti i processi della supply chain usando l’innovazione, di come l’Italia stia per cambiare grazie ai fondi del PNRR.

Il PNNR europeo ha previsto difatti numerosi fondi per la “modernizzazione delle infrastrutture e alla digitalizzazione dei processi” e coinvolgeranno tutte le anime della filiera.

Le associazioni che rappresentano il comparto come ANITA (Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici), ha gestito convegni sul trasporto di merci stradale, e Assologistica che ha riunito le imprese associate attorno alle novità in tema di innovazioni tecnologiche e sostenibilità ambientale con uno sguardo verso il futuro, verso la logistica degli E-commerce e la nuova normalità online e green.

Investi in una logistica sostenibile, differenziati dai competitor per un ritorno positivo sulla brand reputation e sull’ambiente circostante.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!