Il modello di lettera di vettura CMR

La CMR lettera di vettura internazionale è un documento che prova l’avvenuta presa in consegna di una spedizione relativa al trasporto delle merci su strada quando il luogo di carico e quello di scarico si trovano in due Stati diversi. Si tratta di un contratto di trasporto che viene preparato dal mittente o dallo spedizionarie e controfirmato dal corriere. Questo documento vale come prova dell’accordo tra le due parti in merito al trasporto dei beni, alle modalità e alle condizioni della spedizione che, devono essere conformi alla Convenzione Internazionale CMR.

Convention des Marchandises par Route

CMR è l’acronimo di Convention des Marchandises par Route, siglato a Ginevra  il 19 maggio del 1956, si tratta di un contratto che disciplina le norme del trasporto internazionale su strada a titolo oneroso, quando il luogo di ricezione della merce e quello per la riconsegna avviene in due Paesi diversi, di cui almeno uno fa parte della Convenzione. Il documento CMR si compone di otto capitoli e 51 articoli, modificato poi da un protocollo nel 1976 e reso esecutivo in Italia con legge 27 aprile 1982 n. 242. Nel 27 maggio 2008 si è aggiunta una variazione importante, un protocollo che permette l’uso del CMR elettronico al posto di quello cartaceo come prova di consegna avvenuta. A firmare per primi il CMR furono: Austria, Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Polonia, Paesi Bassi, Svezia e Svizzera, poi si aggiunsero tutti gli altri Stati Europei, il Marocco, la Tunisia e vari Paesi dell’Asia Centrale e del Medio Oriente. Ricordiamo che la sigla CMR viene usata anche per identificare il documento che viene emesso per regolare il trasporto internazionale su strada, la cui dicitura è – lettera di vettura internazionale– contratto sviluppato dalla IRU, International Road Union, in modo standard per tutti i Paesi, in tre lingue diverse.

Lettera di vettura CMR, gli aspetti principali

Gli aspetti principali della lettera di vettura cmr internazionale sono presenti nei capitoli della Convenzione di Ginevra del 1956 riguardanti il trasporto merci su camion, autocarri e autoarticolati. Facciamo una sintesi dei punti più importanti:
  • La lettera di vettura internazionale è diverso dalla polizza di carico in quanto semplice titoli di legittimazione (identificazione).
  • La lettera di vettura è un elemento di prova, soprattutto per ciò che riguarda eventuali responsabilità e clausole particolari, ma l’esistenza del trasporto si può dimostrare con qualsiasi altro mezzo.
  • La lettera di vettura CMR oltre ad essere valida per il trasporto su strada, lo è anche nel caso di trasporti intermodali in cui una parte del viaggio viene fatto tramite ferrovia, nave e aereo, a patto che non ci siano un’interruzione del trasporto.
  • La lettera di vettura internazionale è equivalente alla scheda di trasporto nei controlli della Polizia Stradale.
 

Come si compila il modello lettera di vettura Cmr

Cercando in rete è facile trovare la lettera di vettura CMR fac simile, un modello già impostato per una facile compilazione di tutti i campi. Tutta via vediamo come si compila il modulo della lettera di vettura cmr , elencando tutte le voci e i dati indispensabili affinché il documento sia valido. Tenendo conto del capitolo III art.6 della Convenzione di Ginevra CMR sul trasporto su strada delle merci, il contratto di consegna CMR deve avere obbligatoriamente le seguenti indicazioni:
  • luogo e data della sua compilazione;
  • nome e indirizzo del mittente;
  • nome e indirizzo del vettore;
  • luogo e data di ricevimento della merce e luogo previsto per la riconsegna;
  • nome e indirizzo del destinatario;
  • denominazione corrente della natura della merce, genere dell’imballaggio e, per le merci pericolose, la denominazione generalmente riconosciuta;
  • numero dei colli, loro contrassegni particolari e loro numeri;
  • peso lordo o quantità altrimenti espressa della merce;
  • spese relative al trasporto (prezzo di trasporto, spese accessorie, diritti doganali e altre spese sopravvenienti a partire dalla conclusione del contratto di trasporto fino alla riconsegna);
  • istruzioni richieste per le formalità doganali e altre;
  • indicazione che, nonostante qualsiasi clausola in senso contrario, il trasporto è disciplinato dalla presente Convenzione”.
È quindi fondamentale che la lettera di vettura Cmr sia compilata correttamente in ogni sua parte e con particolare attenzione, per evitare sanzioni in caso di controlli su strada. A tal proposito, l’articolo 7 della Convenzione prevede che “il mittente risponde di tutte le spese e danni sopportati dal vettore in caso di inesattezza o di insufficienza”, inoltre, nell’articolo 6 si legge che “nel caso in cui la lettera di vettura sia stata compilata dal vettore, si ritiene, fino a prova contraria, che egli agisca per conto del mittente”. Da questo si evince che è sempre il mittente ad essere considerato responsabile anche dell’errata compilazione del modulo Cmr da parte del vettore.  

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su linkedin