Perché la benzina costa così tanto?

Perché la benzina continua a costare così tanto? Stiamo registrando da molti mesi ormai un +39% di aumento rispetto allo stesso periodo del 2021, mentre il gasolio sta salendo al +51% in più e in alcune zone, più difficili da raggiungere come le isole, gli aumenti del prezzo della benzina sono ancora più elevati. Da cosa è dovuto l’incremento del costo della benzina? Scopriamolo insieme.

Incremento del costo della benzina: cosa succede?

L’aumento dei prezzi  della benzina sintetizzando è frutto di tre cause:

  1. l’incremento del prezzo del petrolio in generale
  2. l’effetto del cambio tra dollaro – euro
  3. la combinazione tra l’accisa del carburante e l’Iva

Ovviamente le prime due cause sono connesse al conflitto bellico ucraino, mentre il terzo punto è legato alla politica del nostro paese e si chiede da tempo che si intervenga in questo settore.

L’eterna questione delle accise è protagonista da sempre delle campagne elettorali, da anni si parla di inserire tributi senza mai concretizzarli. In sostanza cosa sono le accise e quanto pesano sui prezzi della benzina? Scopriamolo insieme.

Cosa sono le accise della benzina, gas e gpl?

Non tutti sanno cosa sono le accise ma sappiamo che influenzano i costi elevati della benzina. Le accise sono sostanzialmente delle imposte indirette ideate per finanziare stati di particolari necessità,  emergenze improvvise per finanziare in sostanza lo Stato. Le paghiamo sulle fabbricazioni o vendite di alcuni prodotti di consumo quali sigarette, bevande alcoliche, energia elettrica e oli lubrificanti.

Col passar del tempo si sono sommate ad altre imposte finendo per essere oggi parte della causa dei costi esorbitanti della benzina.

Oggi l’unione dell’accisa e dell’Iva pesa per ben il 56% sul prezzo finale della benzina e l’Italia ne detiene il primato, dopo di essa c’è la Grecia, e la Finlandia con accise abbastanza elevate.

Quando si abbasseranno le accise il costo della benzina?

Sembra difficile stabilire una data visto che il susseguirsi dei governi di destra e sinistra ne ha sempre parlato e poco ha agito. Di certo quando avverrà la fine del conflitto ucraino si potrebbe avere un momento di svolta, ma stiamo parlando di ipotesi che non tengono conto dei risvolti pandemici e politici che si potrebbero verificare nuovamente. La soluzione potrebbe essere  invece un uso delle energie green e rinnovabili in grado di accelerare i processi di diminuzione del prezzo della benzina, almeno per le attività per cui sarà strettamente necessaria. Dovremmo pertanto non inquinare l’ambiente e pensare bene a quando la usiamo.

Cosa possiamo fare noi quando il costo della benzina è alto? Evitare di usare l’auto scegliere mezzi più economici come la bicicletta, i tram e i monopattini.

 

A fare le spese del caro benzina vi è sicuramente il settore della logistica e la situazione non sembra andare verso prospettive migliori: affidarsi a dei partner strutturati, rapidi e affidabili come noi può fare la differenza nel tuo business.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!