Quali sono le patenti per i camion?

foto di una patente per guidare camion

Che patente serve per guidare un camion? Come si fa a conseguirla? Non tutti sanno infatti che la consueta patente B, non è sufficiente per guidare un “camion” ovvero, secondo il codice della strada, un veicolo adibito al trasporto cose in conto proprio (come quelli della nostra flotta!).
Intanto bisogna specificare che la patente B, quella che si consegue normalmente indispensabile per guidare l’automobile, non è sufficiente: quella necessaria per guidare un camion è la patente di tipo C.;
RICORDA: ne esiste però anche una classificata come C1 che, dal 2013, consente la guida di camion dal tonnellaggio limitato.

I requisiti per la patente C

Il primo requisito per conseguire la patente C è il possesso della patente B: gli esami di guida – sia quello teorico che quello pratico – sono diversi, pertanto è un prerequisito fondamentale saper guidare un’automobile!

L’età minima per il conseguimento della patente per i camion è sempre 18 anni ma per poter guidare tutti i mezzi pesanti bisogna aspettare il compimento dei 21 anni, a meno di non ottenere insieme alla patente C l’abilitazione CQC trasporto cose con formazione ordinaria, una licenza particolare, necessaria anche per il trasporto professionale di merci.

L’esame teorico prevede domande specifiche sulla guida dei camion, dalle regole di sicurezza per carico e scarico alle disposizioni che regolano i periodi di guida e di riposo.

Visita medica e validità della patente C

Oltre all’esame pratico, poi, è prevista anche una visita medica particolarmente accurata: per conseguire la patente di tipo C, infatti, è necessaria un acutezza visiva pari a non meno di 12/10 complessivi, e con un minimo di 4/10 per occhio, e un udito capace di percepire da ciascun orecchio la voce di conversazione ad almeno 8 metri di distanza.

Nella visita medica, poi, verranno valutati anche i tempi di reazione a stimoli semplici e complessi, luminosi ed acustici!

La patente C vale 5 anni, fino al compimento dei 65 anni: poi è necessario rinnovarla ogni due anni e ottenere un certificato da parte della commissione medica locale. Ecco una tabella riassuntiva della durata e validità delle patenti:

foto di durata e validità patenti

 

Le altre patenti per gli autocarri

Oltre alla patente C esistono altre patenti, derivate da essa, con limitazioni o licenze particolari.

La patente C1 è una sorta di versione “più piccola” di quella della categoria C: permette di guidare autoveicoli per trasporto di cose fino a 7,5 tonnellate, e macchine operatrici eccezionali.

Per il trasporto professionale di merce esiste poi la CQC, la carta di qualificazione del conducente. Può essere specifica per il trasporto merci, per quello di persone, o per entrambi: è un’estensione della patente C, che e si può conseguire dopo un corso di formazione e un esame finale.

Esiste poi la patente CE: consente di guidare anche veicoli composti da una motrice della categoria C e un rimorchio (o semirimorchio) più pesante di 750kg.

I nostri autisti sono provvisti delle patenti necessarie per offrire tutti i servizi di cui i nostri clienti necessitano nel campo degli autotrasporti.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin